Nota del Superenduro in merito al provvedimento di squalifica di Matteo Raimondi alla gara La Thuile Superenduro.

logo-se-verticale-new

Durante la PS1 il concorrente Matteo Raimondi è caduto superando una fettuccia e commettendo a tutti gli effetti un taglio, come da lui stesso denunciato mostrando grande onesta e fair play.
Su questo argomento il regolamento FCI è chiaro. Il concorrente è tenuto a rientrare da dove è uscito, indipendentemente dal vantaggio che può aver accumulato o non aver accumulato pena la squalifica.
Raimondi ha proseguito la sua corsa senza tornare indietro dal punto da cui è uscito infrangendo quindi il regolamento.
La giuria FCI, a fronte del reclamo di un altro concorrente, ha constatato i fatti e applicato il regolamento squalificando Raimondi.
La dicitura rilasciata dalla giuria “Deviazione involontaria dal percorso traendo un vantaggio” Art.15 P.U.I.S. (Prospetto unico infrazioni e sanzioni) è la dicitura ufficiale per identificare questa infrazione che deve essere riportata nel verbale di giuria.
Il vantaggio di cui parla la nota non è necessariamente in termini di secondi guadagnati, ma anche in secondi non persi per tornare al punto di caduta.
Lo Staff